** SICUREZZA & PC ** - Versão em Versione Portoghese

 

"QUESTA PAGINA NON HA LO SCOPO DI TRATTARE L'ARGOMENTO "SICUREZZA" IN MODO COMPLETAMENTE ESAUSTIVO, MA SEMPLICEMENTE D'INTRODURRE L'IDEA DI QUANTO LEGGERO SIA L'ATTEGGIAMENTO DI CHI SI' AFFACCIA AD INTERNET PER LE PRIME VOLTE, E DUNQUE DI ALZARE IL LIVELLO DI SERIETÀ E DI CONSAPEVOLEZZA PERSONALE, E DI QUANTO SI DEBBA FARE PER EVITARE E PREVENIRE LA DIFFUSIONE DI QUESTO STESSO ATTEGGIAMENTO."

*** *** ***

Esistono poche cose meno sicure delle strade di una città alle tarde ore della notte, vedi Milano, Roma, Parigi, New York, São Paulo, Rio de Janeiro, ma una di queste cose è un PC collegato ad Internet, senza gli accorgimenti necessari da parte di chi si siede davanti.

Sembra eccessivamente preoccupante ? eppure nessuno si preoccupa di avvertire l'incauto personaggio, che entra in un supermercato, e con la stessa dimestichezza di chi vuole comprare una buona bistecca chiede al commesso di fargli vedere un Computer per collegarsi ad Internet.

È più o meno come se un turista straniero si avventurasse nelle strade delle città di cui ho accennato sopra pieno zeppo d'orologi e bracciali d'oro senza farsi nessun pensiero su quello che le può accadere.

Ovvio non sto parlando di quelle persone che hanno avuto una formazione tecnica a riguardo, e si sono fatte le ossa con i computer navigando in queste acque da molto prima che Internet fosse una realtà alla portata di un'immensa quantità di persone non altrettanto qualificate.

Andiamo allora a visitare questi accorgimenti.

Non serve una laurea, nemmeno anni di corsi d'informatica, ma siate sicuri che non è cosa per niente facile sviluppare una mentalità di sicurezza verso Internet, così come ancora oggi è necessario multare gli automobilisti per fargli indossare la cintura di sicurezza durante la guida di un'automobile.

Quando una persona compera un pc, le viene detto che tutto quello di cui ha bisogno per fare quello che desidera si trova già installato nel HD (hard disk) all'interno del vostro computer. Certo come affermare che entro in concessionari di macchine e pretendo uscire con una formula Uno nuova fiammante, ma soprattutto TUTTA AUTOMATICA e ASSOLUTAMENTE SICURA, e quel competente e gentile commesso vi dirà - Ok Nessun Problema, abbiamo quello che fa per lei.

Rendo l'idea di quello che sta per portare a casa? Già, a casa, perché è giustamente per questo che un si sente sicuro, perché si porta l'oggetto dentro di casa e nessuno può entrare li e manomettere o intromettersi nelle informazioni personali che fatalmente finiscono per insidiarsi dentro di documenti sconosciuti e cartelle che nessuno ha creato. In certo senso ha ragione, fin quando si decide a collegare il Modem, questo apparecchio che sembra essere l'anima del proprio computer, vi accorgerete che quando il modem si rifiuterà di effettuare il collegamento vi farete la domanda: <e che lo comperato a fare sto pc se non riesco a collegarmi a Internet>. Ma questo é un problema che non ci riguarda adesso. Parliamo di sicurezza.

Sicurezza dei vostri dati personali salvati nel vostro pc, perché è di questi dati che vanno a caccia tutti.

E di quali dati si tratta?

Tutto quello che è salvato sul vostro pc. Programmi scaricati e installati, anche successivamente desinstallati, file di testo (lettere, fax, memo, pagine html e correlati), fogli elettronici, data base, rubriche, giochi, fotografie, file grafici modificati di ogni tipo e dimensione, indirizzi e pagine web visitate, ogni acquisto e operazione finanziaria, home banking, email's inviate e ricevute, assolutamente tutto quello che manipolate nel vostro computer rimane salvato e può essere letto, registrato e spedito a delle persone o imprese in forma completamente trasparente senza che ve ne accorgiate, a volte in modo legale e a volte in modo illegale.

E come fanno a sapere tante cose di noi?

Esistono due diverse circostanze che ciò avviene.

Il modo legale. Quando installate un programma vi viene chiesto di accettare le condizioni contrattuali, dopodiché il programma d'installazione procede ad installare il software, legge lo "spazio disponibile" ossia fa un riconoscimento di che cosa avete installato in precedenza e avvia la copiatura dei file necessari la dove avete deciso. Crea delle cartelle temporanee che dovrebbero essere cancellate appena finita la procedura d'installazione, registra in file di sistema, nel caso di Windows nel file di registro, i dati concernenti il software installato e conclude tutta la procedura.

Tutto quello che è stato installato è registrato in modo completamente trasparente per il proprietario del computer e raccoglie informazioni personali in spazi che permangono a disposizione del fabbricante del software installato, a che scopo ? per informare in un secondo tempo il fabbricante di questo software il quale a sua volta disporrà di queste informazioni a suo piacimento, e tutto questo é legale, visto che avete accettato le condizioni contrattuali, ma fino a questo momento niente di grave, in generale queste informazione non vengono mai inviate al meno finché non sia eseguita la registrazione del software installato presso il fabbricante, ma anche in questo caso le informazioni non sono quasi mai "informazioni delicate". Dunque é il proprietario a decidere se inviare queste informazioni facendo la registrazione e non il programma in modo automatico e indipendente.

Il modo illegale. In questo modo un software non identificato dal proprietario del computer viene installato nel pc, raccoglie le informazioni personali, ogni tipo d'informazioni, e le spedisce a un destinatario il quale provvede a spacciare queste informazioni con guadagni ragguardevoli.

Questi software vengono definiti in diversi modi, virus, spyware, codici malevoli, ecc.

Sono distribuiti tramite email, inseriti dentro di programmi shareware (per prova di uso), scaricati inconsapevolmente da pagine web che eseguono script (piccole operazioni inserite nelle pagine web) sempre in modo completamente trasparente per il navigante incauto, a volte sfruttando anche la grafica di ingannevoli messaggi d'installazione del browser, insomma in modi sempre raffinati per ingannare.

Questi software, come detto sopra, raccolgono le informazioni personali esistenti sul pc in modo molto efficiente e mirato. Cercano numeri di carte di credito, password, codici d'accesso, indirizzi web e account d'email, rispettivi username e password d'accesso. Eseguono fin che possono il monitoraggio del computer, aprono porte di accesso al computer ad Internet e le persone all'altro capo della linea s'intromettono nella macchina creando sempre più danni e corrompendo sempre più dati. Tutto questo senza che il proprietario nemmeno s'insospettisca della manomissione del suo computer, e quando se ne accorge non può fare altro che chiedersi com'è possibile che tutto ciò sia potuto accadere. Già, come mai ?

La causa principale è la sua leggerezza nel condurre le operazioni nel suo proprio pc. Ma non è tutta colpa sua. Nessuno non le ha mai accennato il FireWall ? <fire.. cosa ??> Nessuno le ha mai detto che il potente programma antivirus installato nel suo pc va aggiornato al meno una volta alla settimana ? <ma mica devo portare il pc una volta alla settimana in negozio!!> certo, basta che lo faccia tramite il proprio programma antivirus, si perché se non lo aggiorna, questo programma non serve a nulla. Scusate ma qualcuno doveva dirle che i file temporanei vanno cancellati manualmente...che anche il pc richiede un po' di manutenzione ogni tanto, uno scandisk e una defragmentazione fa fatta una volta alla settimana...<ma nessuno mi ha mai detto che queste cose le dovevo dare io>, già, è vero, c'è una operazione che se ne dovrebbe occupare in automatico, ma chissà perché non è partita, forse è stata cancellata da un programmino birichino. Vedete l'automatico va bene per le automobili, ma su i pc, è meglio fare le cose manualmente e capire cosa si sta facendo.

E che ne fanno di queste informazioni?

Individualmente niente, ma immaginate, da 250 a 300 milioni di dati personali, salvati, separati per età, stato civile, sesso, luogo di nascita, scelte di vita, preferenze alimentari, per non parlare di altre "preferenze", insomma tutto uno stile di vita di tutte queste persone, in mano a pochi, pochissime persone che le vendono a tantissime imprese di marketing, che a sua volta rifilano ai poveri malcapitati la pubblicità di migliaia di servizi e offerte di acquisto, è una mole di soldi che non finisce più, e attira sempre e sempre di più.

E nessuno vi ha detto questo prima di vendervi quella meraviglia di computer al supermercato ? allora forse ci guadagna anche il padrone del supermercato non vi pare?

Niente di male, perché vende anche i televisori dove spedisce la pubblicità dei suoi prodotti, c'è qualcosa di perverso in tutto questo. Io compro un oggetto per ricevere la pubblicità di chi mi ha venduto lo stesso oggetto. C'è poco da ridere.

Apro una parentesi.

Esiste un altro metodo per raccogliere informazioni personali nei supermercati. Le famose Card. Quelle carte a codici a barre che la cassiera gentilmente vi chiede prima d'iniziare a conteggiare i prodotti che volete acquistare. Ogni volta che passa quella card, si apre un file nei computer del supermercato, dove vengono inseriti giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, tutti i vostri acquisti. Così quest'impresa può avere un vostro profilo di gusti, tendenze, voglie, stato d'animo in diverse epoche dell'anno, se quella copia ha avuto un figlio, se finalmente si sono sposati, o fidanzati, quanto spendono i pensionati, gli giovani, la casalinga, l'operaio, o il direttore e come li spendono, in quali orari e giorni. Non è male come informazioni, sono sicuro che queste alcune vostre informazioni personali non le dareste al vostro vicino e neppure a un vostro parente. Eppure il vostro supermercato, se usate la card, sa molto di più su di voi di quanto ne possiate immaginare. Sempre sperando che quei computer, dove si raccolgono tutta questa mole d'informazioni, non siano collegati ad Internet, perché allora si che siamo nei guai. Ma questo è un altro discorso.

Chiusa la parentesi.

Torniamo al nostro, della sicurezza nel vostro pc.

Cosa fare per scongiurare una falla di sicurezza nel pc. Dipende da vostro sistema operativo. Ma in ogni caso, qualunque esso sia, il meglio che si può fare è imparare ad usare il pc. Leggere attentamente TUTTO IL MANUALE PER L'UTENTE, dall'A all'Z, chiedere informazioni in caso di dubbi, non esitare a parlarne o meglio ad leggere i forum di discussione di sicurezza. Questo tema non sarà mai esaurito, perché ci sarano sempre nuove tecniche di sfondamento e invasione nei computer altrui.

Ma si possono evitare il 90% dei virus con atteggiamenti di sicurezza verso il vostro pc.

Tenere sempre aggiornato il vostro programma antivirus. Non fatemi affermare che il vostro fornitore del software antivirale ci guadagna dei bei soldini con questo, e che dunque la situazione del proliferare dei virus è una vera miniera d'oro per lui, perché questo non lo affermo io, ciò é una conclusione logica, purtroppo.

Tenere sotto controllo l'uso che viene fatto del vostro pc nella vostra assenza, avvertire tutte le persone che ne fanno uso, informare dei rischi e quali atteggiamenti assumere.

Usare un FireWall di sicurezza. Se non sapete cosa sia vi rimando a questo Indirizzo. In inglese. (imparate un po' d'inglese).

Non aprite le mail se non siete sicuri del contenuto e del mittente.

Non visitate siti che vi chiedono l'installazione di programma di accesso privato.

Vi posso consigliare la visita a questo link Palladium - TCPA e DRM per una maggiore e più chiara definizione di virus, violazione di privacy e assimilati.

*** **** ****

Bergamo - Italia - - settembre'05